CSV Caserta: avvio dal 15 gennaio graduatorie Dipartimento della Gioventù e Servizio Civile Nazional
Approvate dal Dipartimento della Gioventù e il Servizio Civile Nazionale le graduatorie: avvio servizio dal 15 gennaio - Con nota del Dipartimento della Gioventù e il Servizio Civile Nazionale del 27/12/18 sono state approvate le graduatorie relative ai volontari che saranno impegnati nel progetto di Servizio civile nazionale CSV Asso.Vo.Ce. nella Regione Campania “Sviluppo Sociale Sostenibile: i giovani protagonisti”…www.csvassovoce.it
 
Valuta i servizi del CSV Napoli. Aiutaci a migliorare
CSV Napoli per la redazione del Bilancio Sociale, ti invita alla compilazione di un breve questionario pensato per rilevare alcuni dati importanti che ci permetteranno di migliorare i nostri servizi. Questa indagine, che potrai compilare in maniera del tutto anonima, rappresenta per noi un prezioso strumento di auto-valutazione che ci aiuterà a comprendere e analizzare l’impatto delle nostre attività a sostegno del volontariato di Napoli e della provincia. Ti ringraziamo in anticipo per l’attenzione che vorrai dedicarci. Compila il questionario su www.csvnapoli.it
 
Archivio News

Archivio

 
I centri di servizio
Ai Centri di servizio è affidata l'erogazione dei servizi destinati alle organizzazioni di volontariato (iscritte e non nei registri regionali) al fine di sostenerne e qualificarne l'attività.

I Centri di Servizio vengono istituiti dal Comitato di gestione su richiesta che può essere presentata dagli enti locali, dalle organizzazioni e federazioni di volontariato e dalle fondazioni di origine bancaria.
Il Centro di servizio può essere gestito da un'organizzazione di volontariato o, in alternativa, un'entità giuridica costituita da organizzazioni di volontariato o con presenza maggioritaria di esse.

La caratteristica peculiare dei Centri di servizio è quindi di essere al contempo al servizio delle organizzazioni di volontariato e da queste gestiti, realizzandosi così il principio di autonomia del volontariato che la L. 266/91 ha inteso affermare.

Il Decreto Ministeriale dell'8 ottobre 1997 specifica alcune delle prestazioni mediante le quali i Centri di Servizio perseguono lo scopo di sostenere e qualificare l'attività di volontariato stabilendo che esse siano erogate sotto forma di servizi.

In particolare, secondo la norma, i Centri di servizio:
  • approntano strumenti ed iniziative per la crescita della cultura della solidarietà, la promozione di nuove iniziative di volontariato ed il rafforzamento di quelle esistenti;
  • offrono consulenza e assistenza qualificata, nonché strumenti per la progettazione, l'avvio e la realizzazione di specifiche attività;
  • assumono iniziative di formazione e qualificazione degli aderenti alle organizzazioni di volontariato;
  • offrono notizie, informazioni, documentazioni e dati sulle attività di volontariato.

L'elencazione della norma non esaurisce il ventaglio di tutte le possibili attività dei Centri di servizio, ma contribuisce in modo piuttosto chiaro a delinearne la tipologia.