CSV Napoli - 1 e 2 dicembre 2017: torna a Napoli la Fiera dei Beni Comuni
Amministrazione condivisa, finanza etica, sovranità alimentare, riforma del Terzo Settore. Sono questi alcuni dei temi al centro della nona edizione della Fiera dei Beni Comuni che si terrà nei giorni 1 e 2 dicembre prossimi in Piazza del Gesù Nuovo a Napoli. Convegni, workshop, seminari e laboratori punteranno i riflettori sui Beni Comuni e sulla fattibilità di una loro gestione condivisa rappresentando occasioni privilegiate di confronto tra esponenti istituzionali, rappresentanti del mondo non profit e cittadini. Come sempre è prevista un’agorà espositiva, vetrina di buone prassi, che permetterà alle associazioni di promuovere la propria attività e motivare, con laboratori e attività ricreative, la cittadinanza all’impegno per lo sviluppo e la valorizzazione del nostro territorio. L’evento si aprirà venerdì 1 dicembre alle ore 9.30 nella Sala Valeriano della Chiesa del Gesù Nuovo con i saluti istituzionali di Nicola Caprio, presidente CSV Napoli. Per saperne di più vai su www.csvnapoli.it
 
Programmazione 2018, aiutaci a seguire i tuoi bisogni. Compila la scheda del CSV Avellino
Il Centro Servizi per il Volontariato Irpinia Solidale sta realizzando la programmazione delle attività relative all’anno 2018. A tale proposito, come ogni anno, ti chiediamo di compilare la scheda rilevazione bisogni. Le tue indicazioni ci permetteranno di realizzare una programmazione mirata che risponda alle reali esigenze delle associazioni. Un’operazione che, in questo particolare periodo storico, assume ancora maggiore importanza, alla luce delle novità introdotte dalla Riforma del Terzo Settore. Con i dati che ci fornirete potremo fare un’analisi attenta dei bisogni degli enti no profit in provincia di Avellino e, quindi, programmare attività che contribuiscano in misura sempre maggiore alla crescita del volontariato. www.irpiniasolidale.it
 
Archivio News
 
Home

Il Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato della Regione Campania, secondo le disposizioni previste dall'art 6 del D.M. 8 ottobre 1997, garantisce il corretto utilizzo delle risorse erogate dalle fondazioni di matrice bancaria e dalle casse di risparmio, e destinate a sostenere e qualificare l'attività di volontariato.

Tale ruolo è svolto attraverso l'istituzione dei Centri di Servizio al Volontariato e l'esercizio di funzioni di indirizzo e vigilanza del sistema ex art.15 della Legge 266 del 1991.


Il Comitato espleta le sue funzioni attraverso la continua verifica dell’effettivo e corretto svolgimento, da parte dei CSV, di attività realizzate in concreto favore del volontariato.

Componenti del Comitato

Centri di Servizio